.
Annunci online

Tornata in Italia la missione di Battilocchio
post pubblicato in diario, il 8 gennaio 2013


Ha fatto ritorno in Italia, dopo quattro giorni, la delegazione umanitaria guidata da Alessandro Battilocchio,recatasi in Moldavia nell'ambito di un'iniziativa organizzata in collaborazione con il Ministero degli Esteri, il Parlamento locale e la nostra ambasciata a Chisinau. Il gruppo è stato ospitato presso l'Opera salesiana "Don Bosco" di Chisinau, grazie alla disponibilità della comunità locale guidata da Don Sergio Bergamin. Stavolta in delegazione, oltre a studenti e membri di Associazioni e Parrocchie, anche rappresentanti delle Istituzioni locali:il Sindaco di Tolfa Luigi Landi, il Presidente del V Municipio di Roma Ivano Caradonna e l'Assessore capitolino Angela Scacco. La delegazione, grazie a deroghe della compagna aerea, ha portato in territorio moldavo aiuti consistenti soprattutto in medicinali, vestiario e materiale scolastico, giunto direttamente nelle mani dei bambini, dei responsabili delle strutture e delle famiglie. In particolare, nella casa famiglia salesiana "Mama Margherita", sono stati consegnati ai bambini quattro computer portatili donati del V Municipio di Roma, mentre il resto del materiale è stato distribuito ai bambini nell'orfanotrofio di Carpineni, nel nord, ed in quello di Grenoble, nella periferia di Chisinau, che hanno accolto il gruppo italiano con impazienza. Importanti anche gli incontri istituzionali: in Parlalmento con l'On. Andrian Candu,con il Presidente della Regione di Nisporeni, Vasile Bitca e 15 Sindaci della zona ed infine con il Sindaco di Peresecina,Nicolae Buzo e tutto il consiglio comunale. A Peresecina, accompagnato dalle assistente sociali, il gruppo si è recato a consegnare gli aiuti (soprattutto medicinali, in primis Tachipirina ed Aspirina) in dodici famiglie in difficoltà, selezionate dalla locale autorità pubblica. Interessanti anche i meetings con il Nunzio Apostolico, Don Cesare e con la Caritas Moldava. Domenica 6, in occasione del Natale ortodosso, è stata anche organizzata una grande festa presso l'oratorio salesiano che ha coinvolto centinaia di bambini di tutta l'area di Mincesti.

"Siamo scossi e commossi”, ha dichiarato Alessandro Battilocchio a conclusione delle missione moldava. “Un grazie speciale – ha aggiunto – va a Don Sergio ed a tutti i salesiani che ci hanno riservato un'accoglienza eccezionale. Abbiamo consegnato molto materiale raccolto spontaneamente da gruppi ed Associazioni locali: anche beni da noi ritenuti superflui sono molto apprezzati e necessari. Abbiamo inoltre creato le premesse per future interazioni tra alcune realtà sociali di questa piccola repubblica ed associazioni italiane interessate a dare una mano. Come sempre, dopo aver consegnato personalmente gli aiuti, il giorno 20 gennaio presenteremo il reportage ed il rendiconto analitico della missione a tutti coloro che ci sono stati vicini e che hanno reso possibile questa nuova esperienza di solidarietà internazionale".

Sfoglia dicembre        maggio
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca