.
Annunci online

Battilocchio: “Le elezioni del consiglio metropolitano confermano le nostre preoccupazioni”
post pubblicato in diario, il 6 ottobre 2014
"Credo di essere stato tra i primi, circa dieci anni fa, a sollevare il dibattito circa l'opportunità per il nostro territorio di entrare a far parte della costituenda area metropolitana di Roma. Purtroppo in questi anni la discussione non è mai realmente decollata ed ora i nostri cittadini, a loro insaputa, si ritrovano catapultati in questa mega realtà istituzionale che vede la Provincia fortemente penalizzata”. E’ quanto afferma Alessandro Battilocchio (FI). “Da oggi Marino – aggiunge Battilocchio - è il Sindaco di tutti noi e guida un consiglio in cui la componente romana è largamente prevalente. D'altronde va rilevato che lo stesso sistema di voto per il consiglio metropolitano svela già i meccanismi e le intenzioni di fondo: la preferenza di un consigliere di Allumiere, ad esempio, conta 13"punti", quella di un consigliere di Roma Capitale 918. Una ripartizione davvero squilibrata. Nessun rappresentante di Roma nord siederà dunque tra i banchi del consiglio metropolitano e questa è l'ennesima occasione persa per un comprensorio che, nei momenti importanti, fatica sempre a trovare una sintesi”.

Battilocchio rimane convinto che “l'uscita dall'area metropolitana sia una exit strategy da percorrere nei prossimi mesi, facendo tutti i passi necessari, anche se la legge Del Rio prevede un meccanismo molto lungo e tortuoso”. “In questa impostazione – conclude - dopo il voto del Comune di Civitavecchia, che ho condiviso, iniziano ad unirsi altre Amministrazioni importanti dell'area di Roma nord e cresce quindi la preoccupazione  del territorio di veder lesa la propria autonomia e di finire alla stregua dell'estremo, più piccolo, municipio della Capitale".




permalink | inviato da battilocchio il 6/10/2014 alle 13:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre       
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca